Realtà virtuale Facebook1

Realtà virtuale Facebook: sequel di Matrix o futuro prossimo?

Realtà virtuale Facebook e realtà aumentata sono stati al centro della Conferenza degli Sviluppatori tenuta in California

Realtà virtuale Facebook e realtà aumentata. Sono stati questi i principali punti della Conferenza degli Sviluppatori che si è tenuta in California.  Mark Zuckerberg ha parlato delle novità che riguardano il suo social.
“Abbiamo reso la telecamera la prima piattaforma di realtà aumentata”. Questa è la scritta che torreggiava sulla testa del papà di Facebook mentre parlava sul palco del McEnergy Convention Center.

Prima di addentrarci nell’argomento delle novità previste su Facebook, iniziamo a fare chiarezza con questi termini che sembrano usciti da Matrix.

Cos’è la realtà virtuale?

La realtà virtuale offre all’utente un panorama creato ad hoc sul computer. In esso può muoversi liberamente, esplorare paesaggi mai visti e vivere in tutta sicurezza avventure di ogni tipo.  Per poter usufruire di questo servizio, all’utente occorreranno caschi, occhiali o altro tipo di strumenti che solo recentemente stanno prendendo piede nel mercato della tecnologia.

Cos’è la realtà aumentata?

Si tratta di aggiungere alla realtà che abbiamo di fronte elementi che, come dice il nome, “l’aumentano”. Non è necessario disporre di attrezzi particolare, basta la telecamera del proprio smartphone, puntarla e scoprire cosa ci riserva la app che abbiamo scaricato (vi ricordare Pokemon GO?).

Ora che abbiamo fatto chiarezza, vediamo insieme quali sono gli strumenti per le novità che sono state viste nel F82017.

Per la realtà virtuale Facebook e realtà aumentata

Facebook Spaces disponibile in beta su Oculus, potrà essere utilizzato con un caschetto VR. Grazie a questa nuova funzione, si potrà creare il proprio avatar, basandosi sulla foto profilo. L’utente può usare delle mani virtuali per personalizzare l’avatar.  Infatti Facebook Spaces potrà essere integrato con uno strumento (Oculus Touch) che consentirà l’utilizzo delle mani virtuali per toccare gli oggetti della realtà virtuale.  All’interno di essa si incontreranno gli amici, come se fossero veramente presenti (bella notizia per chi ha dei cari che vivono lontano).  Si potrà condividere con loro foto e ricordi già presenti sul social.
La dimostrazione durante la conferenza è stata postata su Facebook da Zuckerberg stesso.

Camera Effects è una piattaforma basata sull’uso della fotocamera dello smartphone, disponibile in fase beta. Non occorreranno caschi, visori o occhiali, basterà la fotocamera. Stiamo quindi parlando di realtà aumentata.  Gli utenti potranno utilizzare effetti che andranno oltre la semplice applicazione di cornici o di “maschere virtuali”, già disponibili oggi su altre app come Snapchat. Saranno inoltre disponibili immagini 3d che si potranno fondere con l’ambiente fotografato. Il riconoscimento facciale e degli oggetti renderà possibile all’app di suggerire gli effetti appositi, come ad esempio, le bollicine in un bicchiere d’acqua.

 

Già sapevamo che con l’avvento dei social, la fotografia (e ora anche i video) sarebbero sempre stati più centrali, soppiantando il testo. Ma queste novità, soprattutto la realtà virtuale, che risvolti avrà nel marketing? Sicuramente, la possibilità di incontrare i propri clienti in un bar virtuale renderà il social marketing molto più interessante rispetto a quello che conosciamo ora.
Per citare Zuckerberg: “Il futuro sarà delizioso. Alcuni di questi effetti saranno divertenti, altri saranno utili”. E noi non vediamo l’ora di vederlo, questo futuro.

 

 

 

Chi è Elisa Alfonsini

Elisa Alfonsini, classe '91. Appassionata di letteratura e scrittura si specializza nel settore della comunicazione online, dedicandosi al copywriting e all'ottimizzazione SEO.