ottimizzazione della velocità

Google segnalerà agli utenti la velocità di caricamento dei siti web

Ottimizzazione della velocità: Google etichetterà i siti web con velocità di caricamento lento

Il famoso proverbio “chi va piano va sano e va lontano” non troverà veridicità in casa Google che ha infatti annunciato ufficialmente che segnalerà tramite un badge speciale i siti web lenti sul browser Chrome, incentivando così l’ottimizzazione della velocità.

Sul blog Chromium appare infatti l’articolo pubblicato in data 11 novembre 2019 “Moving towards a faster web” nel quale vengono spiegate le ragioni di questa scelta, gli obiettivi e le modalità in cui avverranno le segnalazioni. Cerchiamo di scoprire cosa accadrà.

Gli obiettivi delle segnalazioni

“We think the web can do better and want to help users understand when a site may load slowly, while rewarding sites delivering fast experiences.”
Moving towards a faster web

Google intende migliorare l’esperienza di un utente sul web ponendo così l’accento sul fattore “immediatezza” che diventerà parametro fondamentale per determinare la qualità di navigazione e fruizione di informazioni. Adotterà pertanto una politica basata sull’incentivazione promuovendo i siti veloci e sollecitando così i siti lenti a ottimizzare la velocità. La segnalazione consentirà agli utenti che usano il browser Chrome di identificare chiaramente i siti lenti prima della navigazione.

Come saranno segnalati i siti lenti?

“Our plan to identify sites that are fast or slow will take place in gradual steps, based on increasingly stringent criteria.”
Moving towards a faster web

Come segnalato all’interno di Chromium Google sta definendo il metodo esatto delle segnalazione attraverso l’utilizzo del badge; al momento si ipotizzano queste modalità:

  • Una schermata di caricamento con l’alert “⚠️ Di solito carica lentamente”
  • Una barra di avanzamento che cambia colore a seconda del tempo di caricamento
  • Un menu contestuale che indica il tempo di apertura del link

 

 

Come primo step Google esaminerà grazie ad alcuni specifici parametri la velocità dei siti prima della navigazione, in seguito sarà anche in grado di segnalare all’utente in base al device che sta utilizzando se la lentezza del caricamento è dovuta al sito o alla qualità della connessione.

L’obiettivo di Google a lungo termine sarà quello di definire dei badge per la qualità di navigazione non inerenti esclusivamente alla velocità. 

Diventerà pertanto fondamentale ottimizzare la velocità dei propri siti web per evitare “etichette” negative e per donare all’utente un’esperienza di navigazione di alta qualità.

Vuoi ottimizzare la velocità del tuo sito? Contattaci!

Chi è mlpstudio