Reputazione digitale

Cos’è la Reputazione Digitale e come si monitora?

Cos’è la reputazione digitale e come si monitora per migliorare le prestazioni della tua azienda?

La Reputazione Digitale o Reputazione Online è un aspetto del web che sta prendendo sempre più importanza, man mano che molte realtà (attività, aziende, negozi, comunicazione ecc.) si spostano dall’analogico al digitale.

Se sei un imprenditore e pensi che non sia così importante perché i tuoi clienti sono già fidelizzati o perché riesci a convertire anche senza una presenza online curata e monitorata, allora forse questo esempio potrà farti cambiare idea.

Torniamo indietro di una dozzina di anni, e sorvoliamo l’oceano Atlantico. Ci troviamo ora negli USA, intorno al 2008. Nel paese a stelle e strisce John McCain e Barack Obama si contendono il posto nella Casa Bianca. Il primo ha un budget molto elevato, cosa che non si può dire del secondo. Ma chi ha vinto? Barack Obama. Nonostante il budget nettamente inferiore è riuscito a conquistare il consenso dei votanti grazie a un’ottima strategia di comunicazione che si basava su una presenza sul web vincente e sul monitoraggio costante e rigoroso della sua reputazione digitale. Ciò ha consentito al suo team di captare il “sentiment” degli utenti e quindi di modificare la propria campagna basandosi su questo.

Se ti abbiamo convinto dell’importanza sulla reputazione online, andiamo avanti analizzando cos’è la reputazione digitale e come monitorarla.

Cos’è la reputazione digitale e perché dovresti conoscerla

La reputazione digitale è l’opinione diffusa on line riguardo a prodotti, servizi, progetti, eventi o persone. Essa è costituita da ciò che gli utenti pubblicano online, tramite social media, siti web, blog o piattaforme pensate per le recensioni.

Ora che le opinioni si espandono a macchia d’olio sul web, il monitoraggio costante e accurato della propria web reputation è fondamentale per evitare che una pubblicazione negativa danneggi in modo irreparabile il brand a cui è rivolto. Ma soprattutto l’azienda può capire quale prodotto o servizio è maggiormente apprezzato, quale invece non suscita interesse da parte degli utenti e quale non piace.

In questo modo si potrà migliorare la strategia di comunicazione e promozione online, potendo così creare campagne di advertising online mirate, risparmiando notevolmente sul budget e farlo fruttare al meglio.

Vuoi conoscere la reputazione online della tua azienda?

 

Come monitorare la reputazione online di un brand

Una volta compreso che la conoscenza della propria web reputation è una delle pietre portanti della strategia di promozione online, occorre sapere come fare a monitorarla. Il monitoraggio della reputazione digitale si basa principalmente su due modalità principali che possono essere utilizzati gratuitamente da tutti e da tool appositi, molti dei quali a pagamento, per cui è richiesta una conoscenza più avanzata.

  1. Ricerca manuale
  2. Google Alerts
  3. Tool Appositi

Ricerca Manuale.

Chi non si è mai cercato su Google? Tantissimi hanno ceduto alla tentazione e hanno digitato il proprio nome sui motori di ricerca. Vanitas Vanitorum. Ma se l’hai fatto per il tuo nome, perché non lo fai anche per la tua azienda?

Il primo modo di monitorare la propria reputazione online è quella di armarsi di santa pazienza, aprire Google e i social e digitare il nome del proprio brand. In questo modo vedrete prima di tutto le recensioni, lasciate su Facebook, sulla scheda di Google My Business o in piattaforme di recensioni apposite. Scorrendo tra i risultati di ricerca, anche oltre la prima pagina, potrete trovare siti esterni a quello della vostra azienda che vi nominano, così come potrete trovare sui social post o hashtag che vi riguardano.

Google Alerts.

Google offre ai propri utenti tantissimi strumenti utili e gratuiti. Tra questi figura anche Google Alerts.

Questo strumento di Google ti permette di sapere come e quando è stata nominata la tua azienda. Soprattutto potrai accedere alla pagina in cui c’è la menzione al tuo brand.

Utilizzare Google Alert è facile come usare qualsiasi strumento di Big G. in quanto è stato creato per essere il più intuitivo possibile.

  1. accedi a Google Alert
  2. Al campo “Crea pulsante di avviso” inserisci una parola chiave (in questo caso il nome del tuo brand)
  3. Espandi il menù “Mostra opzioni” e compila i campi secondo le tue necessità.
  4. Inserisci l’email su cui vuoi ricevere gli avvisi e le notifiche di Google Alert (se accedi da un account Google l’email sarà inserita automaticamente)
  5. Clicca su “Crea Avviso”.

Google Alert ti eviterà la ricerca manuale. Ti invierà un’email con l’assiduità da te impostata nel menù a tendina del “mostra opzioni”.

Tool Appositi.

Esistono in commercio degli strumenti pensati appositamente per monitorare la reputazione digitale, come Talk Walker o Reputology. Si può estrapolare la reputazione digitale di un’azienda anche da strumenti che analizzano struttura e SEO di un sito web (come SemRush o SEO zoom) analizzando il volume di ricerca di parole chiave legate all’azienda, il traffico, i click al sito e altre caratteristiche. Tuttavia per quest’ultima modalità occorre avere esperienza nel Web Design e nel Web Marketing e sapere come determinate caratteristiche di una presenza sul web possono influire sulla reputazione digitale. In questo caso è consigliabile rivolgersi a una Web Agency nel cui team ci saranno professionisti di creazione e sviluppo web e professionisti di comunicazione e promozione online in grado di analizzare i dati ottenuti e avere un’idea della reputazione online di un’azienda.

 

Vuoi sapere come monitorare la tua web reputation?

 

Chi è Elisa Alfonsini

Elisa Alfonsini, classe '91. Appassionata di letteratura e scrittura si specializza nel settore della comunicazione online, dedicandosi al copywriting e all'ottimizzazione SEO.