come gestire un e-commerce

Perché non vendo? Alcuni consigli su come gestire un e-commerce

Hai aperto un sito per lo shopping online ma non converti: ecco come gestire un e-commerce

Hai sempre sentito parlare delle meraviglie dell‘e-commerce e di quante opportunità possa aprire a chi vende prodotti di qualsiasi tipo. Avere la possibilità di vendere anche alle 2 di notte, raggiungere clienti che si trovano lontano da te, e perché no, vendere anche all’estero. Affascinato da tutte queste opportunità hai aperto un sito e-commerce, ma, ahimè, non converte.

Perché l’e-commerce non converte? Il motivo è causato da diversi fattori, che vanno da come è stato realizzato l’e-commerce alla strategia di comunicazione e promozione.

Vediamo quindi alcuni consigli su come gestire un e-commerce per vendere di più.

Come gestire un e-commerce: alcuni consigli per vendere online

Come abbiamo detto, molti fattori influiscono, negativamente o positivamente, sul tasso di conversione che ha un sito per lo shopping online, e possiamo dividerli in due categorie: fattore tecnico (realizzazione del sito internet, navigabilità, ecc.) e fattore comunicativo (come comunichi con i tuoi clienti dentro e fuori dal sito). Partiamo dal primo fattore.

Realizzazione e-commerce: come naviga l’utente?

Realizzare un sito internet non è una cosa che si fa (o si impara) dall’oggi al domani, e il trabocchetto è dietro l’angolo. Ogni Web designer sa che un sito internet di qualsiasi tipo deve rispettare dei canoni precisi e prestabiliti che aiutano la navigazione e soprattutto la rendono piacevole, nel linguaggio tecnico questo aspetto del sito web si chiama “User Interface“. Non rispettare queste regole penalizza il sito, con il rischio che il tasso di rimbalzo aumenti drasticamente e che l’utente, passati pochi secondi su una vostra pagina esca per poi non tornare. Abbiamo visto in un articolo precedente quanto l’User InterFace sia fondamentale grazie all’esempio del “Sito più brutto di sempre“.

Quindi se il tuo e-commerce non converte e gli utenti non acquistano, la prima cosa da fare è vedere com’è fatto il tuo sito, magari chiedendo a un amico o un parente la sua sincera opinione.

Come capire se il problema dello store online è la sua stessa struttura? 

Grazie a Google Analytics puoi capire il comportamento degli utenti, come si muovono e quando e come abbandonano la pagina. Se il problema è l’interfaccia, lo capirai perché abbandonano la navigazione dopo aver navigato su una o due pagine oppure quando sono al check out.

L’interfaccia grafica è il biglietto da visita di un sito web, soprattutto se si tratta di un e-commerce, in cui l’utente dovrà inserire i suoi dati personali e i suoi dati bancari per proseguire con l’acquisto.

Richiedi una consulenza sull’user interface del tuo sito

Come gestire un e-commerce: promozione e comunicazione online

Se il problema del tuo e-commerce è che non riceve click oppure gli utenti escono subito senza navigare, il motivo è da imputare a una mancata o non corretta promozione del sito.

Difatti avere un e-commerce e gestirlo aggiornando i prodotti e mettendo codici sconto e pubblicare un paio di post su Facebook non è sufficiente, soprattutto per la presenza di concorrenti che deviano il flusso di clienti verso il proprio mulino. Per aumentare il flusso di clienti nel tuo sito dovrai intervenire sia all’interno (on-page) dell’e-commerce sia all’esterno (off-page).

Comunicazione e promozione e-commerce on-page

Per la promozione on-page, ossia all’interno dell’e-commerce, basterà studiare e scrivere i contenuti testuali in modo che Google possa posizionarti nelle prime pagine dei risultati di ricerca secondo le parole da te volute, le famose keywords/parole chiave. Il trucco è utilizzare quelle più inerenti ai tuoi prodotti e che siano cercate tanto dagli utenti (Volume di ricerca). Questa tecnica altri non è che l‘ottimizzazione SEO on-page che ti garantirà un posto nella prima e ambita pagina dei motori di ricerca.

Ci sono tanti strumenti online gratuiti che ti permettono la ricerca delle parole chiave, una di questi è uber suggest.

Per poter utilizzare al meglio il potere della parole chiave e accelerare il posizionamento SEO si consiglia sempre di aprire un blog aziendale e tenerlo aggiornato con contenuti mirati.

Non sai come fare? Contattaci per il posizionamento SEO

Promozione online e comunicazione off-page

Al di fuori dell’e-commerce occorre pensare a una strategia di comunicazione che miri a trovare gli utenti e convertirli in clienti. La prima cosa da fare è pensare a una strategia di promozione online tramite Google ADS. In questo modo gli utenti che navigano su internet troveranno il tuo sito tra gli annunci.

La campagna di Google ADS permetterà di trovare utenti realmente interessati ai tuoi prodotti e saranno più propensi a navigare e ad acquistare dal tuo store online.

I social network sono le piattaforme migliori per una comunicazione diretta con l’utente, soprattutto Facebook e Instagram che dà l’opportunità di taggare i prodotti in modo che rimandano direttamente alla pagina a loro dedicata del tuo sito e-commerce, facilitando così la conversione, e soprattutto grazie al pixel potrai monitorare il flusso di clienti che ricevi da questi due social.

 

Scopri come taggare i prodotti su Instagram

Gestire un sito e-commerce: conclusioni

In conclusione possiamo dire che la gestione di un e-commerce può risultare difficile, soprattutto agli inizi e ai meno esperti. Tuttavia con un sito internet che rispetti l’User Interface, che sia mobile friendly e che risalti i prodotti venduti può essere il trampolino di lancio per iniziare a vendere online. La strategia di comunicazione e promozione online è il secondo passo per un e-commerce di successo, in grado di raggiungere i tuoi clienti anche all’estero.

Vuoi aprire uno store online?

Contattaci per realizzare il tuo e-commerce!

Chi è Elisa Alfonsini

Elisa Alfonsini, classe '91. Appassionata di letteratura e scrittura si specializza nel settore della comunicazione online, dedicandosi al copywriting e all'ottimizzazione SEO.