twitter per il business

Twitter per il business: 5 dritte per farsi seguire e conoscere

Usare twitter per il business potrà far crescere il vostro business. Come? Con questi facili trucchi sarà facile iniziare

Perché usare Twitter per il business? Come farsi trovare e perché è importante?

Si sa, i social media sono diventati fondamentali per il marketing online. Abbiamo parlato di come far crescere la propria attività con Facebook e Instagram, ora parliamo del terzo social più usato: Twitter.

Poniamo che avete fondato da poco un’azienda e volete usare twitter per il business. Vi siete iscritti ma ora non sapete proprio come fare per avere dei followers e raggiungere il vostro target.

Ricordiamoci che per ascendere alle vette di twitter bisogna avere pazienza, ma con queste  5 dritte sarà tutto più facile.

Twitter per il business: dritte per arrivare alla notorietà

Il social dei 140 caratteri offre l’opportunità di farsi conoscere in larga scala. I suoi utenti vi accedono in cerca di notizie e svago, e perché hanno qualcosa da dire. Voi, che avete un brand e un’azienda, siete gli utenti perfetti. Perché? Non solo volete farvi conoscere (avete quindi qualcosa da dire), ma volete conoscere anche il vostro target (cercate notizie).

Iniziamo subito a capire come farvi conoscere usando twitter per il business. Come sempre partiamo dalle basi.

1. Profilo

Nome, foto profilo e foto dell’intestazione. Tutte e tre devono rimandare al vostro brand e alla vostra identità. Fate in modo che il vostro nome sia chiaro, breve e facilmente ricordabile. Questo aiuterà gli utenti a cercarvi e a trovarvi. Così come la foto di profilo e quella dell’intestazione dovrà presentare il vostro logo, magari accompagnato da altri elementi che vi caratterizzano, come i vostri prodotti o servizi. Così sarete facilmente individuabili e riconoscibili.

3. Hashtag e menzioni

Così come Facebook e Instagram, anche Twitter vede gli hashtag come strumento importantissimo. Anzi, sono proprio nati su Twitter!
Gli hashtag permettono di essere trovati tramite parole chiave. Per questo più sarà di tendenza, più sarà facile che veniate trovati da utenti.

Le menzioni, ossia interagire con altri utenti, possono essere usati per molteplici scopi. Per rispondere a un utente, per citarlo o per avviare una conversazione.  Stimolare a rispondere e interagire è importantissimo per il social marketing e tutti i social offrono l’opportunità di farlo.

3. Foto

Twitter non è un social solo di testo. Integrate le foto per rendere i vostri contenuti più virali. “Anche l’occhio vuole la sua parte”. In un feed pieno di tweet di testo, uno con le immagini risalta di più. Soprattutto perché 140 caratteri a volte, sono veramente pochi. Allora perché non rendere più esaustivo il tweet con una bella foto?

4. Personalizzazione

Tra i tanti tweet, tra i tanti utenti, tra i tanti concorrenti come farsi riconoscere?
Trovate il vostro stile e cercate di mantenerlo uniforme in tutti i vostri tweet. Può essere un modo di scrivere o un particolare registro linguistico. Esso dovrà rispecchiare i vostri principi e il vostro brand. Chiedetevi chi siete, cosa fate e con chi volete comunicare.
Fate attenzione quali tweet riscontrano maggior successo. Integrate retweet aggiungendo riflessioni personali o citazioni interessanti.  Non limitatevi a promuovere i prodotti. Raccontate quello che fate, dimostrate che siete persone e non un’entità bizzarra che ha il nome della vostra azienda.

Più sarete coerenti con voi stessi più sarà facile per voi trovare la vostra “voce cinguettante”.

5. Spontaneità e strategia

Una buona strategia e un piano editoriale sono sempre necessari quando si tratta di marketing. Ma i social non sono solo quello. Per quanto vi organizziate, stiliate calendari e piani d’azioni non si possono prevedere alcuni imprevisti e colpi di scena. Accostate alla vostra strategia la spontaneità.
Che vi si sia rotta la macchina del caffè di lunedì mattina, che abbiate letto una notizia particolare sul giornale, rendete partecipi i vostri utenti.

 

Così come gli altri social, come Facebook e Instagram, anche Twitter offre per il marketing strumenti appositi, che vi aiuteranno non solo a crescere, ma anche a monitorare i vostri progressi.
Ora che conoscete queste 5 dritte, siete pronti a cinguettare?

Chi è Elisa Alfonsini

Elisa Alfonsini, classe '91. Appassionata di letteratura e scrittura si specializza nel settore della comunicazione online, dedicandosi al copywriting e all'ottimizzazione SEO.