foodphotography

Fotografare il cibo: L’importanza per i ristoratori

Fotografare il cibo

Cosa c’è di più immediato di un’immagine, e quindi anche di una fotografia?
Dalla street a quella sportiva, dalla giornalistica a quella di moda.
Fino alla food photography.

Cos’è la food photography?
L’arte di fotografare il cibo.

La food photography è una specializzazione della categoria fotografica dello “still life” usata appunto per la promozione di cibi di ristoranti, bistrot, fast food, ricettari.
L’elemento fondamentale della food photography è la luce, o la “temperatura colore”, che serve appunto a determinare l’esatto colore delle sorgenti di luce. Solitamente si preferisce la luce naturale, ma se non dovesse bastare si opta per l’aiuto di lampade.

Perchè è importante il colore per fotografare il cibo?

Il colore influenza, inconsciamente, diversi aspetti della nostra vita, e questa percezione viene sfruttata ogni giorno per esempio nella pubblicità.

Secondo uno studio scientifico, ogni individuo riesce a riconoscere ad occhio oltre 2000 tonalità differenti di colore. Circa l’87% delle impressioni percepite dall’uomo, vengono ottenute attraverso il mondo dei colori.
Il colore, quindi, influenza inconsciamente diversi aspetti della nostra vita,

L’importanza del colore nella food photography, risulta fondamentale per poter attrarre il potenziale cliente, l’obiettivo è quello di portare l’utente che guarda la fotografia di un piatto a dire “si, mi piace, sarà gustoso, voglio provarlo.”
Importante oltre la semplicità e la composizione, è soprattutto la rapidità. Un piatto appena sfornato sarà diverso, non solo di gusto, da uno freddo ed in posa.

L’importanza di fotografare il cibo per i ristoratori

La food photography è importantissima per chi ha un’attività e deve mettere in mostra i propri piatti. L’utilizzo delle giuste fotografie nella ristorazione risulta essere un biglietto da visita immediato ed importantissimo per la promozione on-line di un ristorante.
Infatti, osservare recensioni accompagnate da fotografie delle pietanze, stimola il potenziale cliente a visitare il sito web dell’attività e a creare un coinvolgimento maggiore tra l’utente e l’attività.

L’importanza della profondità di campo per fotografare il cibo

Solitamente per fotografare i cibi si predilige usare una ridotta profondità di campo.
Usarne poca farà si che lo scatto si concentrerà ad immortalare un preciso punto della pietanza e lo metterà in risalto.

In conclusione la food photography per i ristoranti è determinante per mettere in risalto le caratteristiche del proprio menù e quindi di ciò che i clienti si aspetteranno di trovare davanti ai propri occhi.

Chi è Staff