E-mail marketing: tra consigli e novità

L’e-mail marketing continua a essere importante anche nel 2017. Le novità e i consigli per sfruttarlo al meglio

L’e-mail marketing lo strumento di marketing più potente tra tutti quelli che il territorio online ci offre. Grazie ad esso le aziende registrano un aumento del ROI (Return of Investiment) mantenendo i propri clienti aggiornati sulle novità che vengono proposte.

Litmus ha fatto un sondaggio per identificare i nuovi trend riguardanti l’e-mail marketing, intervistando professionisti nel settore. Tra le novità che si sono affermate nessuna ha raggiunto un vero e proprio “picco”, ma si nota un sensibile aumento sulla personalizzazione e l’interattività.

Ecco i trend principali:

E-mail personalizzate

Per le aziende è fondamentale tenere da conto le abitudini dei propri utenti. Grazie alla raccolta dei dati, è possibile avvicinare i consumatori in modo più mirato e specifico al proprio brand. E-mail troppo lontane dai propri interessi o troppo vaghe, possono danneggiare la brand identity  e allontanare gli utenti. Per conquistare il consumatore bisogna non essere solo accattivanti, ma avvicinarsi ai suoi reali interessi, sfruttando i dati raccolti e tenendo conto dell’età, del sesso e della professione.

E-mail interattive: video, GIF e immagini

Nel 2017 si è notato un aumento dell’utilizzo di video e GIF, sia nel marketing che sui social. Inserire un video nella propria strategia di e-mail marketing può fare la differenza. Si è notato infatti un aumento di visualizzazioni proprio grazie ai contenuti interattivi. Video e GIF aiutano le aziende a differenziare il proprio brand in modo creativo e coinvolgente, conquistando l’utente

Immagini ed emoji

Nel settore dei più giovani le immagini e le emoji sono gli strumenti che più attraggono l’attenzione. Richiamando i Social più diffusi, le immagini e le emoji sono ideali per affermare il proprio brand tra le generazioni più giovani.

Multicanalità: affiancare l’e-mail marketing al social marketing

Affiancare le proprie e-mail a una campagna di social marketing  può far aumentare significativamente il ROI. Non è un mistero che i social sono lo strumento di marketing più importante insieme all’e-mail marketing. Sfruttare i loro potenziali unendoli e affiancandoli può consolidare notevolmente il brand delle aziende, aumentando le visualizzazioni e le condivisioni.

Contenuti dei consumatori

Sempre sfruttando il potenziale dei social, si possono utilizzare i contenuti che i consumatori condividono. Le foto, le recensioni e i commenti positivi postate sui social possono essere integrate nella strategia di e-mail marketing per conquistare nuovi clienti, consolidare la propria brand identity e fidelizzare gli utenti.

E-mail responsive

Il mobile diventa ogni giorni più diffuso e utilizzato, soppiantando sempre di più il pc. Molti utenti navigano su internet durante le pause dal lavoro o durante il tragitto sui mezzi pubblici e gli smartophone sono sempre più diffusi.

La navigazione da mobile può essere compromessa da link dal contenuto troppo pesante per essere aperto velocemente. Essere responsive è una caratteristica fondamentale per le aziende. Per questo è indispensabile creare anche e-mail responsive, in grado di essere velocemente caricate sui mobile e non essere cancellate da utenti spazientiti dalla lentezza di caricamento.

Brevità e immediatezza

Il consumatore è circondato da altre pubblicità, notifiche e newsletter. Per questo un brand per distinguersi deve puntare a testi brevi e concisi ma non deve essere neanche troppo breve. Secondo uno studio il copy di un’e-mail non dovrebbe superare i 125 caratteri e non essere inferiore ai 50.

L’e-mail marketing è sempre stato importante per lo sviluppo delle aziende, e la sua continua evoluzione sottolinea quanto è e sarà uno strumento potente per la crescita aziendale.

Chi è Elisa Alfonsini

Elisa Alfonsini, classe '91. Appassionata di letteratura e scrittura si specializza nel settore della comunicazione online, dedicandosi al copywriting e all'ottimizzazione SEO.