blog e sito web

Differenza tra blog e sito web: conoscerle per far crescere il tuo brand

Che differenza c’è tra blog e sito web? Le 3 differenze principali dei due strumenti più potenti per crearsi una presenza online

La differenza tra blog e sito web potrebbe sembrare scontata, ma non lo è affatto. È importante avere bene in mente le differenze tra i due quando si vuole avere una presenza online.

Avete un’azienda e volete essere presenti online e gli strumenti che il web offre sono molti. Iniziate con quelli più alla vostra portata come i social, ma volete che i clienti vi trovino nella loro ricerca online. Quindi iniziate a pensare ai due strumenti più potenti per farsi trovare online: blog e sito web. Ed ecco che sorgono molte domande. Che differenza c’è tra i due? Qual è quello più adatto? Per rispondere alla seconda domanda occorre necessariamente rispondere alla prima. Capire bene la differenza tra blog e sito web è fondamentale per poter scegliere al meglio. Vediamo insieme le tre principali caratteristiche e differenze.

Differenze tra blog e sito web

Grafica

Partiamo dal punto più facile: la grafica. Anche solo lo “sfogliare” i due si vede subito come blog e sito web abbiano due impostazioni diverse.

  • Blog. Nel blog i contenuti vengono visualizzati per lo più in ordine cronologico. Post, articoli e file multimediali si susseguono in ordine. Possono essere suddivisi in categorie poste in alto o ai lati, per essere ben visibili per facilitare la ricerca. Proprio per questa semplicità di grafica, creare un blog e gestirlo è molto facile.
  • Sito web. La grafica del sito web risulta ben più complessa rispetto a quella del blog. Si presenta come un insieme di pagine web correlate. Voci come “home page”; “chi siamo”; “servizi” e “contatti” sono in genere posti in alto o ai lati come le categorie del blog.  La pagina iniziale, quella che da il “benvenuto”, non si presenta come una serie di ordinati articoli come nel blog. Possono essere presenti foto e contenuti ipertestuali dei prodotti più venduti o di quelli di cui si va più fieri disposti a vostro piacimento. Il modo in cui sono ordinati è scelto da voi ed è limitato solo dalla vostra fantasia. La realizzazione di un sito web è molto più creativa e potete sbizzarrirvi nel scegliere tra le molte opzioni disponibili.

Contenuti

Veniamo ora alla parte più importante: la differenza di contenuti e di come interagiscono con l’utente.

  • Blog. Il blog presenta contenuti che possono spaziare sia per argomento sia per registro linguistico. Al suo interno potete raccontarvi in maniera più disinvolta, farvi conoscere ed esporre le vostre idee con maggiore libertà. Fondamentale differenza è il fatto che la conversazione può essere biunivoca. Difatti è possibile lasciare commenti con domande, spunti e riflessioni. Il blog avvicina l’utente all’azienda grazie a questa sua caratteristica di diario. È fondamentale quindi avere un blog aziendale che venga aggiornato periodicamente. Attraverso la giusta scelta di keyword e contenuti aiuta il posizionamento SEO.
  • Sito web. Il sito web è prima di tutto molto più “statico”. Sebbene sia necessario mantenerlo al passo con la vostra attività, i contenuti non sono costantemente aggiornati come quelli del blog. Le pagine tendono a essere limitate e vincolate dai prodotti e servizi che offrite e sono “legate” al menù (Servizi, Contatti, Punti vendita ecc.). Il registro sarà più formale e didascalico: state descrivendo cosa offrite e chi siete ed è importante farlo con esaustiva chiarezza.

Costi

Veniamo alla parte più “triviale” dell’argomento: i costi.

  • Blog. Internet offre dei portali gratuiti per aprire e gestire blog. Non sono richieste abilità specifiche e tutti i portali sono molti intuitivi e facili da gestire.
  • Sito web. Il sito web richiede un certo budget per comprare e registrare un  dominio e acquistare un hosting. Ovviamente bisognerà avere un minimo di dimestichezza del “linguaggio dei codici” (HTML, Javascript, PHP) per creare un sito web che sia bello e funzionale.  In questo caso è meglio rivolgersi a dei professionisti del settore: un sito fatto male potrà danneggiare i tuoi affari!

Ora che abbiamo chiarito le tre differenze principali tra blog e sito web, bisogna rispondere a una domanda.
Qual è il migliore dei due?
La risposta (banalmente) è: entrambi. Avere sia un blog che un sito web correlati tra loro è la cosa migliore. Si possono così sfruttare i pregi di entrambi, riempiendo le lacune e i contro l’uno dell’altro.

E se volete scegliere solo uno dei due qual è il migliore?
Qui non c’è una risposta. Non c’è un migliore o un peggiore, entrambi sono strumenti potenti per il marketing e offrono entrambi molti vantaggi. Se dovete scegliere valutate bene cosa offrite, cosa volete comunicare e come. E se proprio non riuscite a venirne a capo contattateci, noi saremo felici di trovare la soluzione migliore insieme a voi!

Chi è Elisa Alfonsini

Elisa, classe ’91, coniuga la sua passione per la scrittura con quello del digital web marketing occupandosi di SEO Copywriting, Digital Strategy e consulenza di web marketing. Si specializza nella comunicazione e promozione online attraverso le certificazioni ufficiali di Google ADS.